Regolamento Torneo Regionale Categoria Esordienti

ART. 1:  ORGANIZZAZIONE

La Società U.C.D. SOLESINESE Matricola FIGC 73509 con sede in Solesino (PD), c.a.p. 35047, in Viale Papa Giovanni XXIII° 230, telefono e fax 0429709603, e-mail info@ucsolesinese.it, Dirigente Responsabile Sig. Bassan Paolo telef. Cell. 3381152046, indice ed organizza un torneo a carattere Nazionale denominato: 15° Torneo “CITTA’ DI SOLESINO” che si disputerà da Giovedì 12 Maggio a Sabato 11 Giugno 2016 (vedi calendario allegato) presso l’impianto sportivo Comunale di Solesino (PD) sito in Viale Papa Giovanni XXIII° 230.

 

ART. 2:   CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA’

Il torneo e’ riservato ai calciatori e calciatrici, regolarmente tesserati FIGC per la stagione in corso, appartenenti alla categoria Esordienti (11>11) (2 ANNO)  nati dall’01.01.2003 al 31.12.2003 + 5 nati nel 2004 campo regolamentare.
In nessun torneo è autorizzata la partecipazione di calciatori fuori quota.

 

ART. 3:   PRESTITI           Non sono consentiti prestiti.

 

ART. 4:   ELENCHI GIOCATORI

Le società partecipanti dovranno presentare all'organizzazione del torneo, prima del suo inizio, l'elenco dei calciatori che intendono utilizzare nel corso del torneo, fino ad un massimo di n. 20 per esordienti. Dopo l'avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi.
Nella distinta da presentare all'arbitro prima di ogni singola gara saranno indicati fino ad un massimo di n. 18 giocatori .

 

ART. 5:  SOSTITUZIONI

        Tutti i giocatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo. Al termine del 1° tempo, perciò,  DEVONO essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine del secondo tempo, tranne che per validi motivi di salute.

         I cambi liberi potranno essere effettuati solo nella terza frazione di gara .
TALI DISPOSIZIONI DOVRANNO ESSERE RIGOROSAMENTE RISPETTATE
 

ART. 6:   SOCIETA’ PARTECIPANTI

Al torneo prenderanno parte nr. 20 Società (vedi calendario gare allegato).

 

ART. 7:   FORMULA DEL TORNEO

Il torneo si svolgerà con la formazione di n. 5 gironi di quattro squadre ciascuno mediante sorteggio. Nella fase di qualificazione le squadre di ogni girone si incontreranno in gare di solo andata, con la prima classificata di ogni girone e le tre migliori seconde classificate dei 5 gironi che si qualificheranno per i quarti di finale, valgono i criteri in ordine elencati per determinare le tre migliori seconde:

 

 1 - punteggio realizzato nel girone

2 - differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

3 - maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

4 - sorteggio.

 

 Le rimanenti squadre saranno eliminate. Le squadre vincenti dei quarti accederanno alle semifinali dove le due squadre vincenti disputeranno la finale per il 1° e 2° posto, mentre le due perdenti disputeranno la finale per il 3° e 4° posto.

 

Le gare si svolgeranno su campi di dimensioni regolamentari e con porte regolamentari, utilizzo di palloni n. 4: è garantita la distanza di sicurezza di m. 1,50 da qualsiasi ostacolo.

 

 

                                                                                                                                                                                          ART. 8:   CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

-       3 punti per la vittoria;   1 punto per il pareggio;         0 punti in caso di sconfitta.

      In caso di parità di punteggio tra due o più squadre, valgono i criteri in ordine elencati:

1 - esito degli incontri diretti;

2 - differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;
3 - differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

4 - maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

5 - sorteggio.

 

ART. 9:   TEMPI DI GARA

Le gare si svolgeranno in tre tempi della durata di 20 minuti ciascuno.

 

ART. 10: TIRI DI RIGORE

In caso di parità al termine delle gare dei quarti di finali, semifinale e finale, per stabilire la vincente, si procederà all’esecuzione dei tiri di rigore con le modalità stabilite dal vigente Regolamento del Giuoco.

 

ART. 11: TEMPI SUPPLEMENTARI

               In caso di parità al termine dei tempi regolamentari è prevista - solo per la finale l° e 2° posto - la             disputa di due tempi supplementari di 5' minuti ciascuno; persistendo parità al termine dei due tempi                supplementari, per stabilire la vincente si procederà all’esecuzione dei tiri di rigore come all’art. 10.

                                                                                                                              

ART. 12: ARBITRI

   In quanto ESORDIENTI a 11, è richiesto l’arbitraggio da parte di Arbitri FIGC.

In ogni caso i rapporti di gara, con allegate le distinte giocatori, saranno trasmessi alla  Delegazione   Periferica di competenza nei termini previsti per la necessaria visione del Giudice Sportivo.

 

ART. 13: DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione Periferica di competenza. Il Giudice Sportivo delibererà inoltre anche in caso di squalifiche che superino la durata del torneo.

 

ART. 14: AUTOMATISMO DELLE SANZIONI

• L'art.45 comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva NON prevede l'automatismo delle sanzioni    per i calciatori della categoria Esordienti, che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo.
 

ART. 15: RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di € 51.00.

Copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

 

ART. 16: ASSICURAZIONE

Ogni Società partecipante dovrà garantire ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

 

ART. 17: ”INCONTRO EDUCATIVO“

La Società organizzatrice durante lo svolgimento del Torneo programmerà in collaborazione con    l’Ufficio del Coordinatore Federale Regionale del Veneto SGS un incontro tecnico educativo rivolto ai Tecnici,Dirigenti, Genitori e Calciatori/Calciatrici.

 

ART. 18: NORME GENERALI

Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali, in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n° 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.